RM Istituto Moda e Design
VSD
Master RM Istituto Moda e Design

Visual design

Una questione di scambi
Dieci mesi straordinari. Dieci grandi studi in aula, una al mese, con le loro figure chiave. Dieci occasioni uniche per imparare direttamente dai protagonisti. Master di Raffles Milano. Finalmente qualcuno ci ha pensato.
Durata
10 mesi
Crediti
60
Data d'inizio
Novembre
Lingua
Inglese

Course leader

Francesco Cavalli
Direttore creativo
Francesco Cavalli ha oltre vent’anni di esperienza nel campo della comunicazione visiva come direttore creativo e progettista strategico. Vive e lavora a Milano, dove durante gli studi di urbanistica al Politecnico di Milano, insieme a Bruno Genovese, David Pasquali e Andrea Braccaloni ha fondato Leftloft. Dal 1997, lo studio ha realizzato più di 900 progetti per clienti nazionali e internazionali. Dall’identità, all'editoria e alla curatela di eventi, ha lavorato fra gli altri per Moleskine, Documenta, FC Internazionale, Triennale di Milano, Cassina, Colmar, Subito. Nel 2009 ha lasciato temporaneamente Milano per aprire una nuova sede a New York. Alla sua attività professionale ha affiancato negli anni quella di promotore della cultura del design tramite l’associazione Ministero della Grafica e l'insegnamento alle facoltà di Design del Politecnico di Milano e in altre scuole. Nel 2015 crea Luft, il think tank di ricerca di Leftloft, un laboratorio di pensiero sul significato e la pratica della progettazione contemporanea, che organizza occasioni di confronto multidisciplinare.

Perché?

Se il mondo è una geografia di vasi comunicanti, di quali strumenti abbiamo bisogno per essere certi che i messaggi non si perdano per strada? Il Visual design è la disciplina di chi progetta grandi flussi di informazioni e contenuti. A ogni segno, segue una reazione. A ogni passaggio, segue uno scambio. L’importante è che siano costruttivi, corretti e interessanti.

Opportunità professionali

I visual designer trovano impiego in quei settori in cui le aziende si relazionano con un pubblico, come redazioni, società di prodotto, startup. E naturalmente nell’industria della progettazione e della comunicazione, da freelance, o nella galassia di studi e agenzie locali e internazionali di grafica, branding, advertising, digital e service design. Dall’interfaccia di un bancomat alle sigle televisive, dalle confezioni dei biscotti alle multe per eccesso di velocità, dai giornali che leggiamo agli eventi cui partecipiamo, alle calze che indossiamo, il mondo è una grande miniera di opportunità di progetto.

A chi si rivolge

Il corso è rivolto a progettisti che hanno un Diploma di laurea di primo livello e/o un’esperienza professionale nei temi attinenti alla grafica, all’immagine, alla comunicazione, al prodotto e all’editoria, e in generale a tutti coloro che pensano che la comunicazione sia una valida scelta professionale e un forte strumento di crescita individuale. Questo è un Master per chi pensa che i dettagli facciano la differenza, e siano convinti che la comunicazione e l’esperienza si definiscano a livello emotivo, creativo e artistico tanto quanto a livello strategico.

Programma

Fare e pensare insieme: gli studenti sviluppano – progettando – le capacità di composizione, di disegno e di uso della tipografia e della fotografia, e le basi della visualizzazione dei dati e della prototipazione come basi tecnico/artistiche per dare forma alle idee. Contemporaneamente, gli studenti sperimentano diversi approcci alla ricerca, alla comprensione del tema progettuale e dei suoi vincoli, alla generazione di idee efficaci. I progetti toccano diversi ambiti dell’immagine e della comunicazione culturale, commerciale ed editoriale con manufatti per il mondo fisico e digitale.

Argomenti

  • Ricerca
  • Art direction.
  • Branding.
  • Editoria.
  • Tipografia e icone.
  • Visualizzazione dati.
  • Wayfinding e segnaletica.
  • Digital e User interface design.
  • Concept generation.
  • Grafica/comunicazione integrata.

Studente dell'anno

Al termine di ogni anno accademico RM premia il miglior talento di ogni anno di corso.
Il riconoscimento viene conferito allo studente che, per carriera accademica e portfolio, si sia distinto nella valutazione sia di una commissione di docenti interni sia di quella di una commissione di professionisti esterni, chiamati in questo caso a giudicare un portfolio garantito dall’anonimato.
Nel caso di classi composte da 20 studenti, al riconoscimento ufficiale RM è inoltre associato il rimborso completo della retta annuale versata dallo Studente dell’anno.

Endorsement

Per la qualità e l’efficacia del modello didattico, il Master ha ottenuto il patrocinio:

AIAP
Associazione italiana design della comunicazione visiva

Docenti di progetto

Imparare direttamente dai protagonisti vuol dire acquisire alla fonte le visioni e i metodi più avanzati. A differenza dei Master tradizionali, i Master Raffles Milano portano in aula saperi in azione grazie a 10 studi grafici ai vertici del mercato che si alternano in aula nell’arco dei dieci mesi.
Ogni studio passa con gli studenti un mese. 8 mesi da 4 settimane e 2 mesi da 3 settimane.
Per ogni settimane è previsto un giorno da 6 ore e un giorno da 8 ore di lezione con lo studio di design.
Al termine di ogni mese lo studente riceve una valutazione sul progetto realizzato.
Alcuni degli studi di design potrebbero essere sostituiti durante il Master, con altri studio ai vertici del mercato, mantenendo invariato il livello della Faculty internazionale.

G Design Studio
Studio di Visual design
Lo studio è stato fondato ad Atene dai designer Michalis Georgiou e Dimitris Stefanidis. Opera su un terreno che abbraccia molte discipline, dalla Brand identity al packaging, dallo Strategic design alla Digital experience. Ogni progetto è visto come un’opportunità di arricchimento per tutte le figure coinvolte nel processo creativo. L’impronta progettuale si può condensare nei concetti di chiarezza, autenticità e risonanza emotiva. Nella visione di G Design Studio, le nuove tecnologie e le abilità del fare hanno la stessa importanza. L’obiettivo è produrre un design ricco di senso, capace di accendere l’immaginazione e di produrre effetti duraturi. Michalis Georgiou, diplomatosi al London College of Printing, è Graphic Design Pathway Leader al Vakalo College of Art e Design, dove ha insegnato per oltre vent’anni. Dimitris Stefanidis si è formato a Londra, Atene a al Pratt Institute di New York. Ha lavorato in Pentagram New York e FutureBrand di Londra e attualmente è docente di Branding al Vakalo College.
Studio FM Milano
Studio di Visual design
È stato fondato nel 1996 da Barbara Forni e Sergio Menichelli, ai quali si è unito Cristiano Bottino nel 2000. È specializzato in Graphic design e si occupa in particolar modo di art direction, immagine coordinata, grafica editoriale, allestimenti, segnaletica e web design. Opera sia in ambito commerciale – moda, design, architettura, industria, terziario e cultura – che al fianco di istituzioni. Il lavoro dello studio ha ottenuto importanti riconoscimenti, fra i quali la Menzione d’Onore al Compasso d’Oro ADI del 2001 e gli European Design Awards, vinti annualmente dal 2008 al 2015. Fra i clienti figurano nomi come Brioni, Bticino, Cassina, Coop Italia, Comune di Milano, Comune di Roma, Electrolux, Ermenegildo Zegna, Expo Milano 2015, Expo Zaragoza, Fantini Rubinetterie, Galleria Massimo De Carlo, Gianfranco Ferré, Hachette Rusconi Editori, MIT Massachusetts Institute of Technology, Mudec Museo delle Culture Milano, Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo, NDIA Doha New International Airport, Poltrona Frau, Saipem e Tecno.
Landor
Studio di Visual design
È stata fondata da Walter Landor nel 1941. Nel 1964, lo stesso fondatore ha spostato la sede principale a bordo del ferryboat Klamath nella Baia di San Francisco, luogo che ben presto divenne un polo di attrazione della creatività e fu visitato da personaggi come Andy Warhol, Tom Wolfe, Issey Miyake e Marshall McLuhan. Allora l’agenzia applicava in modo pionieristico molte delle ricerche, delle soluzioni e dei metodi che oggi sono diventati standard del branding. Landor è una realtà con 29 sedi in 21 Paesi che lavora al fianco di top brand globali, fra i quali Aeroflot, Bayer, BBC, BMP, BP, Citroën, Danone, Etihad Airways, International Hotels Group, Procter & Gamble, Russian Copper Company e Tata Group. Offre un ampio spettro di servizi, dalla strategia al posizionamento, dall’identità alla brand architecture, dalla prototipia al naming e identità verbale, dagli ambienti e dalle esperienze all’engagement, all’interactive e media design. Landor è parte del Gruppo Young & Rubicam della holding WPP, l’impresa di marketing e comunicazione più grande al mondo.
Leftloft
Studio di Visual design
Fondato a Milano nel 1997 da Andrea Bacaloni, Francesco Cavalli, Bruno Genovese e David Pasquali, è uno studio di progettazione indipendente in cui vengono fatte convergere idee, persone e abilità per sviluppare una visione più ampia del design, della cultura e della comunicazione. Nel 2009 ha aperto un ufficio a New York. Opera con un team di design, ciascuno specializzato in vari campi, dal branding al web design. Ha firmato progetti internazionali e nazionali, collaborando con alcune delle imprese e istituzioni più importanti in Italia, fra le quali FC Internazionale, Mondadori, Triennale di Milano, dOCUMENTA (3), Cassina, Colmar, Pirelli HangarBicocca, subito.it, Istanbul Biennali, RCS Corriere della Sera, Fondazione Feltrinelli, Sinistra Italiana, Castello di Rivoli, Expo 2015, Biennale di Venezia, Unione Europea, GS1 Italy, Loescher, Slowear. Alla studio fa capo anche Luft, un think tank per sviluppare il pensiero creativo e la produzione collaborativa, che opera principalmente nei territori di identità, ricerca, concept, strategia, art direction e narrazione.
Pentagram
Studio di Visual design
È stato fondato nel 1972 in Needham Road, a Londra, da un gruppo di amici: Alan Fletcher, Theo Crosby, Colin Forbes, Kenneth Grange e Mervyn Kurlansky. Oggi è il più grande studio indipendente di progettazione grafica al mondo. L’azienda è guidata dai 21 partner ciascuno dei quali è leader nel rispettivo campo d’azione. Pentagram è presente con uffici a Londra, New York, San Francisco, Berlino e Austin. Può progettare qualsiasi cosa: architettura, interni, prodotti, identità, advertising, pubblicazioni, manifesti, libri, mostre, infografica, siti web e installazioni digitali. Ogni cliente lavora direttamente a contatto con uno o più dei partner dello studio. Questa organizzazione rispecchia la convinzione che non ci possa essere grande design senza passione, intelligenza e impegno individuale. La miglior dimostrazione ne è il portfolio dei lavori realizzati in quasi cinquant’anni di lavoro. Nel 1999 sono stati inclusi nel Dizionario Thames and Hudson del Design e dei designer del XX secolo.
Lava
Studio di Visual design
Per oltre 25 anni Lava ha esplorato i confini dei campi della creatività, utilizzando un metodo unico di sviluppo dei concept di comunicazione. Grazie ai Lava lab, ha sfidato clienti e risorse interne, spingendo entrambi a spingersi più lontano e a sperimentare nuovi insights e nuove opportunità nel design, nello storytelling e nella tecnologia. Lava ha uffici ad Amsterdam e Pechino.
Raffinerie
Studio di Visual design
Il motto di Raffinerie è “Design che conta”. Lo studio è stato fondato a Zurigo nel 2000 ed è guidata dai tre direttori creativi Reto Ehrbar, Christian Hass e Nenad Kovačić. Il compito che si è dato è “creare soluzioni intelligenti per organizzazioni, imprese, start-up e chiunque altro” fornendo un ampio spettro di servizi e consulenze legati al Graphic design, che vanno dall’Art direction al Corporate design, dal design editoriale all’illustrazione, e in una logica “dal print al web, o qualsiasi altra idea venga in mente”. Oggi in Raffinerie lavora un team di 15 designer interni. Ogni progetto è seguito con curiosità e coinvolgimento, dall’idea generale al dettaglio più piccolo. Nel 2016 lo studio ha ricevuto un doppio premio alla decima edizione degli European Design Awards tenutasi a Vienna: Agency of the Year e Best of show. È stata la prima volta nella storia del premio EDA che una sola agenzia si aggiudicasse due dei premi principali, e che vincesse il Best of show per la seconda volta.
Base
Studio di Visual design
“Riteniamo che i marchi siano come le persone: emergono per la loro personalità e per le loro attitudini esclusive ". Base è un'importante agenzia internazionale di branding guidata da creativi, con sedi a New York, Bruxelles e Ginevra. Il lavoro di Base si esprime attraverso l’interconnessione tra impresa e cultura, con un portfolio che include prestigiose istituzioni culturali, aziende, case di moda, società di media, università, celebrities, città e molte altre entità.
Hort
Studio di Visual design
Hort, emerso dalla scena techno di Francoforte nel 1994, è stato fondato originariamente da Eike König nel ruolo di "Eikes grafischer Hort". Lo studio si è trasferito poi a Berlino nel 2007 e da allora è cresciuto come gruppo di lavoro. Hort è art direction, branding, consulenza creativa, design editoriale, graphic design, illustrazione, conferenze e workshop. Lo studio collabora con istituzioni come Arte, Bauhaus Dessau, Bergen Assembly, Mousonturm, Frankfurter Positionen e Tanzplattform Deutschland, oltre a marchi come Adobe, IBM, Microsoft, Nike, The New York Times e Universal Music. Lo staff di designer di Hort è composto da Anne Büttner, Eike König, Elizabeth Legate, Tim Rehm, Tim Schmitt, Tim Sürken e Alan Woo, e si avvale della collaborazione di freelance e stagisti.
Node
Studio di Visual design
NODE è uno studio di design con sede a Berlino e Oslo fondato nel 2003 da Anders Hofgaard e Serge Rompza. Lo studio è attivo su vari media, concentrando il suo lavoro su progetti editoriali, di identità, allestimenti di mostre e design interattivo, sia per clienti privati che per istituzioni culturali. I progetti recenti includono il nuovo sito web per Office for Metropolitan Architecture (OMA), l'identità per HKW Haus der Kulturen der Welt Berlin, il sito Web CAVS (Centre for Advanced Visual Studies) per il Programma MIT in Arte, Cultura e Tecnologia (ACT), il design per il padiglione lituano alla Biennale di Venezia.

Docenti di metodo

Ci sono conoscenze e abilità anche teoriche che non si imparano in corsa e richiedono un approfondimento ad hoc. Non si sa quando potranno servire, ma una cosa è certa: serviranno.
Gli studenti per questo motivo hanno durante i 10 mesi 200 ore di lezioni con i Docenti di metodo, le lezioni vengono distribuite durante i 10 mesi di Master.
Alcuni dei Docenti di metodo potrebbero essere sostituiti durante il Master, mantenendo il livello della Faculty invariato.

Francesco Dondina
Graphic designer
Nato a Milano nel 1961, all’età di venticinque anni ha fondato lo studio Dondina Associati, orientato alla brand identity e al design della comunicazione principalmente nei settori moda, design, arte e cultura. Fra i clienti principali dello studio figurano Giorgio Armani, Krizia, Valentino, Ferragamo, L’Oréal Paris, Cassina, Comune di Milano, MoMA, Feltrinelli e Muba. Ha progettato l’immagine delle mostre di Bramantino al Castello Sforzesco e Bernardino Luini a Palazzo Reale di Milano. Con Marco Zanuso jr e Giuseppe Raboni ha progettato le biglietterie di Expo Milano 2015. Dal 2010 al 2012 Dondina Associati ha avuto base anche a New York, periodo in cui ha collaborato con l’Asia Society Museum e l’American Ballet Theatre. Nel 2009 ha pubblicato il libro-intervista con Bob Noorda Una vita nel segno della grafica. Nel 2015 ha ideato il ciclo di conferenze Graphic Design Lectures al Castello Sforzesco, e nel 2016 ha curato SIGNS, una mostra sulla grafica italiana contemporanea negli spazi di Base a Milano. Insegna da molti anni al Cfp Bauer e al Politecnico di Milano.
Luca Barcellona
Designer / Calligrafo
Grafico e calligrafo, usa le lettere come componente principale delle sue creazioni. L’intento del suo lavoro è quello di far convivere la manualità di un’arte antica come la scrittura con i linguaggi e gli strumenti dell’era digitale. Nel 2003 ha fondato con Rae Martini e Marco Klefisch il collettivo Rebel Ink. Nel 2009, con il calligrafo Klaus Peter Schaffel, ha realizzatoper il Museo Nazionale di Zurigo la riproduzione fedele di un mappamondo di grandi dimensioni risalente al 1569, utilizzando la calligrafia con materiali originali (penna d’oca e inchiostri naturali). Fra i brand che hanno richiesto i suoi lettering ci sono Carhartt, Nike, Mondadori, Zoo York, Dolce&Gabbana, Sony BMG, Seat, Volvo, Universal, Eni. Insegna calligrafia presso l’Associazione Calligrafica Italiana e tiene workshop in varie città europee. Nel 2010 ha prodotto la linea di abbigliamento Luca Barcellona Gold Series. Recentemente ha pubblicato il suo primo libro monografico Take Your Pleasure Seriously edito da Lazy Dog press, casa editrice di cui è anche socio.
Andrea Braccaloni
Graphic designer
Si è formato alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, dove ha conosciuto i suoi futuri soci. Nel 1997 ha fondato con Francesco Cavalli, Bruno Genovese e David Pasquali lo studio di design e comunicazione Leftloft, all’interno del quale svolge l’attività di Design director, Type designer ed esperto in analisi e strategia di comunicazione. Fra i progetti più rielvanti che ha seguito da vicino ci sono la progettazione di caratteri tipografici proprietari per Corriere della Sera, la segnaletica e la tipografia per lo Stadio San Siro di Milano, il rebranding di Moleskine, il rebranding di Oscar Mondadori e di subito.it, l’art direction e la comunicazione di Inter FC, nonché svariati prodotti editoriali, fra i quali il quotidiano sportivo Dieci, il Manifesto e il magazine Panorama First, ICON, Focus e Sette del Corriere della Sera. È socio professionista di Aiap, Beda, Atypl e TDC. Dal 2001, all’attività professionale ha affiancato quella dell’insegnamento al Politecnico di Milano, al CFP Bauer e allo IED di Milano.
Corrado Musmeci
Esperto di stampa
Nato nel 1982, si è laureato in Economia e commercio con specializzazione in Organizzazione di impresa. Dopo gli studi, si è occupato della gestione commerciale e della comunicazione di Fontegrafica, l’azienda di famiglia fondata dal padre, di cui oggi è Amministratore unico. Fontegrafica si è ritagliata una posizione distintiva nel panorama della stampa ed è oggi considerata un punto di riferimento internazionale per la ricerca e la produzione tipografica di alta qualità. Per queste ragioni, ha maturato un’esperienza specifica nella realizzazione di progetti per il mondo del lusso, del fashion e del design. È molto attivo negli ambiti professionali della stampa, è membro del consiglio direttivo dell’Istituto ITS Rizzoli e Vicepresidente dell’Unione Industriali Grafici di Milano. È stato docente a Master universitari a Milano. In ogni occasione, sostiene e promuove la cultura della comunicazione a mezzo stampa, cooperando con istituzioni, scuole, influencer e brand.
Marco Cendron
Direttore creativo
Maki Gherzi
Regista
Nato nel 1972 a Monfalcone, ha studiato architettura a Genova. In questa città ha iniziato a collaborare in produzioni cinematografiche come tecnico del suono e luci sul set. Dopo il trasferimento a Milano, si è occupato di videoarte e ha cofondato con Stefano Boeri il collettivo multidisciplinare Multiplicity, che unisce l’esperienza della visual art alla progettazione urbana. Ha collaborato con la casa di produzione milanese Mercurio, firmando la regia di diversi spot. Fra le produzioni più recenti, ha all’attivo commercial per FCA, BPER, Yamaha, Ramazzotti, GDF Suez, ENI, Indesit, Vodafone, Feltrinelli e Morellato. È noto soprattutto per la sua attività nei video musicali. Dal 2004, ha realizzato video per Jovanotti, Tiziano Ferro, Rezophonic, Piero Pelù, Zucchero. Velvet, Negramaro, Gemelli Diversi, Nek, Subsonica, Planet Funk, Motel Connection. Nel 2006 ha vinto il Premio Video Clip Italiano con il video Incantevole dei Subsonica. Nel 2013 ha vinto il Premio Solinas con il soggetto per il lungometraggio Una buona ragione.
Simone Oltolina
CEO & Director of Strategy
Dopo una prima parte della carriera impegnata con un ruolo diretto presso i suoi clienti, ha poi abbracciato “la strada del Ronin", fondando in Svizzera una società di consulenza denominata "Merchants of Ideas" e un marchio di accessori per abbigliamento maschile ispirato al Giappone chiamato AH, OKAY !. In seguito, ha lavorato come Head of Strategy per Early Morning, uno studio di comunicazione con sede a Milano. Le sue competenze comprendono sia i lati più operativi che quelli più complessi del marketing: innovazione e ideazione, ricerca, direzione creativa, pianificazione strategica, media. Ha un debole per il lato "spigoloso" delle cose, che si tratti di Fashion, Visual Culture o Marketing Thinking.

Aziende

In quasi trent’anni di attività, Raffles Group ha costruito una solida rete di partner che collaborano nei Corsi Triennali e nei Master. La reputazione delle aziende e la qualità delle relazioni sviluppate sono la garanzia di un incontro decisamente fertile fra i mondi education e business.

Adidas, Aigner, B&O – Bang & Olufsen, Boucheron, Brother, Bulgari, Burberry, C&A, Cartier, Chanel, Chloé, Design Business Chamber Singapore, Diesel, Dior, Dolce & Gabbana, Dunhill, Elle, Fendi, Fujifilm, Furniture Design Award Singapore, Giorgio Armani, H&M, Heinz, Hermes, Hogan, HP Technology, HSBC – Hong Kong and Shanghai Banking Corporation, IKEA, InterContinental Hotels & Resorts, Kohler, Lear Corporation, Lego, Li & Fung, L’Oréal, Louis Vuitton, LVMH, Mahogany, Max Mara, MediaCorp, Metro, Michael Kors, Microsoft, Nippon Paint, Nokia, Orchard Road Business Association, Pepsi, Philips, Prada, Puma, Ralph Lauren, Redworks, Richemont, Richmond, Rolex, Saatchi & Saatchi, Saint Laurent Paris, Samsung, Shiseido, Siemens, Singapore Furniture Industries Council, Singapore Jewellers Association, Sony Pictures, Standard Chartered, Textile & Fashion Federation, Tiffany & Co., Valentino, Versace, Y&R, Yves Saint Laurent.

Monday talk

Tutti i lunedì sera, alle 18.30 Raffles Milano invita gli studenti a incontrare un grande personaggio della scena del design, dello stile e della cultura del progetto. Ascoltare in presa diretta le storie e le idee che influenzano il mercato e fanno progredire i nostri mindset è un’opportunità di grande spessore, che va a integrare i programmi accademici. Ecco gli incontri del prossimo anno.

Ammissioni

Le richieste di ammissione possono essere inoltrate via mail (attraverso un form da compilare sul sito RM) oppure con contatto telefonico diretto con la segreteria. Al ricevimento dei documenti richiesti e di una lettera motivazionale redatta dal Candidato, la Direzione fissa la data per un un colloquio conoscitivo con il Course leader o con il College Director se necessario.

Ai candidati, se ritenuti idonei, viene inoltrata la risposta ufficiale di accettazione della richiesta di ammissione, che comunque resta non vincolante per il Candidato.

Documentazione di ammissione:
– curriculum vitae
– portfolio artistico e/o professionale
– lettera di motivazione
– piano degli studi precedente
– documentazione su corsi e workshop frequentati
– certificato di conoscenza della lingua inglese
– passaporto o carta d’identità per gli studenti italiani o cittadini EU-EFTA
– ricevuta del pagamento della tassa di ammissione di 100 euro.

I candidati potranno inviare la documentazione di ammissione all’indirizzo email: master@rm-modaedesign.it

Per richiedere maggiori informazioni, compilare il form “Richiesta info”.

Rette

A seguito della comunicazione ufficiale della Direzione sull’ammissibilità del Candidato, si può procedere alla fase di iscrizione. Tutti gli studenti in possesso dei requisiti – al momento della formalizzazione dell’iscrizione – devono versare la tassa d’iscrizione, alla quale deve essere integrata la retta annuale prima dell’inizio del corso.

L’importo può essere versato in un’unica soluzione, oppure in altre due rate dopo quella dell’iscrizione: la seconda entro l’inizio del Primo Semestre, la terza entro l’inizio del Secondo Semestre.

Per gli studenti internazionali è prevista la sola opzione di pagamento in un’unica rata al momento dell’iscrizione.

Studenti del’Unione Europea ed EFTA
Tassa di iscrizione: 3.000 euro
Retta di frequenza: 12.000 euro

Studenti extra Unione Europea
Tassa di iscrizione: 3.000 euro
Retta di frequenza: 16.000 euro

Tassa di ammissione
Per fare domanda di ammissione al Master, occorre versare una tassa di ammissione di 100 euro.

Borse di studio

RM mette a disposizione per ogni Anno Accademico rilevante numero di Borse di Studio internazionali.

Per garantire l’accesso agevolato a talenti italiani e internazionali.

Le Borse vengono annunciate sul sito istituzionale di RM con almeno 6 mesi di anticipo rispetto all’attivazione dei Master di Novembre e Febbraio.

Richiedi Info
Richiedi Ammissione