RM Istituto Moda e Design
ADV
Master RM Istituto Moda e Design

Advertising

I mestieri del futuro
Dieci mesi straordinari. Dieci agenzie top level in aula, una al mese, con le loro figure chiave. Dieci occasioni uniche per imparare direttamente dai protagonisti. Master di Raffles Milano. Finalmente qualcuno ci ha pensato.
Durata
10 mesi
Crediti
60
Data d'inizio
Febbraio
Lingua
Inglese

Course Leader

Gianpietro Vigorelli
Direttore creativo
Classe 1951, Gianpietro Vigorelli è una delle figure di riferimento dell’advertising italiano degli ultimi decenni, e nel corso della sua carriera è stato ai vertici delle agenzie più importanti e creative. Nel 1987 è Direttore creativo in Saatchi & Saatchi Advertising, dove nel 1992 realizza una serie di spot per Coop con la regia di Woody Allen. Nel 1994 passa in Young & Rubicam, dove realizza spot per Barilla con registi come John Landis. Nel 1997, insieme al socio Maurizio D’Adda, è co-autore dell’edizione 1997 del Festival di Sanremo. Nello stesso anno fonda la propria agenzia insieme a due amici di lunga data, Maurizio D’Adda e Riccardo Lorenzini. Nel 2000 è Vice Presidente e Direttore creativo di D’Adda, Lorenzini, Vigorelli, BBDO, originata dalla fusione dell’agenzia con BBDO Italy. Come regista, realizza campagne pubblicitarie per Danone, Philips, Pirelli, Renault, Motta, Pupa, ancora Barilla e Tè Ati. Nel 2010 lascia la presidenza di BBDO per occuparsi come consulente della promozione di su scala globale. Il suo primo lavoro è stato il litografo.

Perché?

Il monolite si sta sgretolando. L’advertising è alla ricerca di nuovi sistemi per arrivare alle persone, che sono più attente e preparate rispetto al passato. Una volta c’erano molti soldi e pochi mezzi. Oggi è esattamente il contrario, e dal blocco solido di regole e metodi del passato bisogna passare velocemente a una pubblicità che si fa liquida per inserirsi in tutti i fronti messi a disposizione dalla tecnologia.

Opportunità professionali

Non vogliamo fabbricare esecutori di percorsi teorici costruiti altrove e da altri, ma interpreti attivi, efficaci, responsabili, capaci di farsi carico di tutte le fasi di sviluppo dell’idea, dal brief alla fase di rilascio e alla raccolta dei feed back. Al termine del corso gli studenti trovano lavoro in grandi gruppi internazionali e nazionali, aziende di servizi, studi di consulenza e anche organizzazioni non governative e istituti di ricerca. Così come possono raccogliere la sfida e iniziare un proprio business.

A chi si rivolge

Il corso è pensato per studenti con Diploma di laurea di primo livello e/o un’esperienza professionale in temi attinenti alla progettazione dell’immagine, all’advertising, alla comunicazione e al marketing, e in generale per tutti coloro che pensano che la comunicazione sia una valida scelta professionale e un forte strumento di crescita individuale. I partecipanti sono i copy writer, art director e account delle agenzie di domani, ma anche i futuri responsabili della comunicazione nelle aziende.

Programma

Se vuoi diventare un protagonista, impara dai protagonisti. Gli studenti hanno l’opportunità di acquisire una visione a tutto tondo dei nuovi sistemi di costruzione del brand, lavorando fianco a fianco con i professionisti che guidano il mercato di oggi. Fra le tecniche di comunicazione a supporto del brand, si analizzano anche quelle più rare – ma cruciali – come il crisis management e i metodi di difesa contro il fake brandering. Al termine del Master, gli studenti hanno una visione chiara dello stato dell’arte dell’advertising.

Argomenti

– Formulazione del brief.
– Analisi delle caratteristiche del prodotto.
– Tecniche di incentivazione delle idee.
– Copy writing.
– Art direction.
– Layout e storyboard.
– Presentazione.
– Viralità dell’idea (campagnabilità).
– Produzione.

Studente dell'anno

Al termine di ogni anno accademico RM premia il miglior talento di ogni anno di corso.
Il riconoscimento viene conferito allo studente che, per carriera accademica e portfolio, si sia distinto nella valutazione sia di una commissione di docenti interni sia di quella di una commissione di professionisti esterni, chiamati in questo caso a giudicare un portfolio garantito dall’anonimato.
Nel caso di classi composte da 20 studenti, al riconoscimento ufficiale RM è inoltre associato il rimborso completo della retta annuale versata dallo Studente dell’anno.

Endorsement

Per la qualità e l’efficacia del modello didattico, il Master ha ottenuto il patrocinio:

ADCI
Art Directors Club Italiano

Docenti di progetto

Imparare direttamente dai protagonisti vuol dire acquisire alla fonte le visioni e i metodi più avanzati. A differenza dei Master tradizionali, i Master Raffles Milano portano in aula saperi in azione grazie a 10 agenzie di advertising ai vertici del mercato che si alternano in aula nell’arco dei dieci mesi.
Ogni agenzia di advertising passa con gli studenti un mese. 8 mesi da 4 settimane e 2 mesi da 3 settimane.
Per ogni settimane è previsto un giorno da 6 ore e un giorno da 8 ore di lezione con l’agenzia di advertising.
Al termine di ogni mese lo studente riceve una valutazione sul progetto realizzato.
Alcuni delle agenzie di advertising potrebbero essere sostituiti durante il Master, con altre agenzie di advertising ai vertici del mercato, mantenendo invariato il livello della Faculty internazionale.

M&C Saatchi
Agenzia di advertising
La sede italiana ha aperto a Milano nel 2010 come start-up imprenditoriale con cinque professionisti di consolidata esperienza; Carlo Noseda, Managing partner, Vincenzo Gasbarro e Luca Scotto di Carlo, entrambi Creative partner, Silvio Meazza, Interactive partner e Jonathan Grundy, che insieme hanno deciso di dare vita a uno “spazio senza silos” per la creatività. M&C Saatchi Worldwide è un network diverso da tutti gli altri. 24 agenzie in 17 diversi paesi, per un network in continua espansione fondato nel 1995 dai fratelli Maurice e Charles Saatchi, fuoriusciti dalla Saatchi & Saatchi, storica agenzia da loro creata nel 1970. Da subito M&C Saatchi si è configurato come network internazionale, con sedi in Inghilterra, Stati Uniti e Australia. E fin dall’inizio la forza propulsiva è stata la strategia della semplicità, sia nelle campagne che si distinguono per originalità e capacità di centrare l’obiettivo, ideate per molti dei maggiori brand internazionali, sia nella struttura organizzativa agile e senza lentezze burocratiche.
DLVBBDO
Agenzia di advertising
Nel 1997, tre nomi di spicco dell’advertising italiano, Maurizio D’Adda, Riccardo Lorenzini e Gianpietro Vigorelli, hanno deciso di associarsi in un’agenzia, ponendo le basi di un’avventura che dura ancora oggi. Nel 2000, la fusione con BBDO Italia ha dato vita alla DLVBBDO e ha portato in dote un forte spirito internazionale e tanti nuovi talenti. Nella visione dell’agenzia, essere contemporanei vuol dire anticipare il cambiamento, e non limitarsi a rincorrerlo. La formula di DLVBBDO è produrre un lavoro strategico e creativo che sostenga il posizionamento dei brand grazie a contenuti pensati sempre e sin dall’inizio secondo una logica multipiattaforma e multidevice. DLVBBDO ha due sedi, una a Milano e una a Roma, e può contare su un team di oltre 100 professionisti. La passione per i lavori fatti bene è rimasta immutata dal 1997. Nel sito web dell’agenzia è scritto: “Siamo un’agenzia capace di produrre idee come team. Un team fatto di persone, talenti e grandi cuori.”
Ogilvy & Mather Italy
Agenzia di advertising
È l’agenzia italiana del Gruppo Ogilvy & Mather (holding WPP) uno dei maggiori network di comunicazione al mondo, con più di 500 uffici in 130 paesi. Presente in Italia dal 1962, opera attraverso una serie di strutture altamente specializzate: Ogilvy & Mather Advertising per branding e pubblicità; OgilvyOne per digital e customer engagement; Soho Square per Continuous Commerce e Digital consulting; Ogilvy DeLuxe per fashion, luxury e lifestyle; Social@Ogilvy per social media marketing e comunicazione; Neo@Ogilvy per digital media; Geometry Global per brand activation; Ogilvy Healthworld per comunicazione nell’area salute ebenessere; H&O per creative production e implementation marketing; Ogilvy Change per Behavioural sciences; e Aida Partners Ogilvy PR per le public relations. Si tratta di un insieme di expertise che convivono e interagiscono per raccogliere le sfide contemporanee. Il gruppo è stato Network of the Year ai Cannes Lions dal 2012 al 2016 e Network of the Year EFFIE Global Index negli anni 2012, 2013 e 2016.
GREY
Agenzia di advertising
Grey Global Group è un’agenzia di advertising e marketing globale con sede a New York e 432 uffici in 154 città di 96 Paesi, che fa capo alla holding di comunicazione WWP. Al proprio interno, unità di business indipendenti si occupano di pubblicità, marketing diretto, relazioni pubbliche, sviluppo del brand, Customer relationship management e interactive marketing. Con il mantra “Famously Effective Since 1917” Grey è capace di aprire nuovi orizzonti per i brand dei propri clienti attraverso qualsiasi tipo di piattaforma, creando relazioni durevoli con i consumatori e conferendo ai brand una vita reale al di là degli spazi a pagamento. Grey collabora con circa un quinto delle aziende Fortune 500, ed è stata Adweek’s Global Agency of the Year nel 2013 e Advertising Age’s Agency of the Year nel 2014. GreyUnited, la filiale italiana, è nata nel 2014 dalla fusione di 1861 United e Grey Italy, e si è subito posizionata nel mercato come un’agenzia forte e con le idee chiare, proiettata nel futuro e con clienti del calibro di Sky, Vodafone, Findus, Amplifon e Galbusera.
Havas
Agenzia di advertising
È uno dei più grandi gruppi di comunicazione globale al mondo. Fondato a Parigi nel 1835, si avvale del lavoro di 20mila persone in più di 100 paesi. L’impegno di Havas è quello di essere i migliori al mondo nella creazione di collegamenti significativi fra persone e brand attraverso creatività, media e innovazione. Havas è anche il Gruppo più integrato del suo settore, grazie all’implementazione della Together Strategy, team creativi e media che operano in spazi condivisi, gli Havas Village, progettati per aumentare sinergia e creatività a beneficio dei clienti e delle stesse agenzie. È organizzato in due divisioni: Havas Creative Group e Havas Media Group. Havas Creative Group include Havas Worldwide Network, presente in 75 paesi, il micro-network Arnold, presente in 9 paesi, più numerose agenzie di punta, fra le quali BETC e Fullsix Group. A Havas Media Group fanno capo 3 grandi brand: Havas Media, Arena Media e Fullsix Media, che operano in sinergia con Havas Sports & Entertainment, il più esteso network di esperti di sport, musica e intrattenimento.
TBWA
Agenzia di advertising
È parte del network TBWA\Worldwide, uno dei primi 10 network di comunicazione nel mondo, proprietario del metodo Disruption® che serve a sviluppare idee di business oltre le convenzioni: si tratta di uno strumento di cambiamento che è una metodologia di lavoro ma anche una filosofia di vita. Il network TBWA\ include Auditoire, BEING, Digital Arts Network (DAN), eg+ Worldwide, il gruppo Integer®, TBWA\Media Arts Lab e TBWA\WorldHealth così come TBWA\ locali e indipendenti, con 323 uffici in 97 paesi e oltre 11.100 collaboratori nel mondo. In Italia, TBWA\ è presente dal 1971. Ha sedi a Milano e a Roma, e conta su un organico di oltre 100 professionisti che lavorano insieme condividendo obiettivi, sede e direzione creativa pur avendo ciascuno competenze specifiche. Le due agenzie coprono le aree advertising interactive digital, eventi, promozioni, retail marketing, co-marketing, produzione stampa, produzione video e web. A Milano l’agenzia ha un asilo nido aziendale aperto anche ai bambini della zona.
J. Walter Thompson Italy
Agenzia di advertising
È l’agenzia italiana della J. Walter Thompson (holding WPP), fondata negli Stati Uniti nel 1864 con headquarters a New York, 200 uffici e 12.000 impiegati in 90 Paesi del mondo. Ha una sede a Milano e una a Roma, e conta su un organico di 180 professionisti della pubblicità. L’arrivo nel 2011 di Enrico Dorizza (Chairman & Chief creative officer) e Sergio Rodriguez (CEO & Chief creative officer) è coinciso con l’entrata di nuovi talenti e l’acquisizione di prestigiosi clienti come Aperol, Averna, Campari, Crodino, Barilla, Forevermark, Indesit, Lamborghini, Mulino Bianco, San Carlo, Vespa, Vodafone e Whirpool. Ma l’aspetto più importante di questi ultimi 6 anni è stata l’evoluzione organica del digitale. Partita dagli ambiti più vicini alla comunicazione (Web design, Social network, Branded Content), l’agenzia ha saputo spingersi verso soluzioni digitali sempre più complesse (piattaforme on-line, E-commerce, App etc.) in totale libertà di pensiero e autonomia, non solo con il desiderio di anticipare il futuro, ma di crearlo.
Leo Burnett
Agenzia di advertising
Alkemy Digital Enabler
Agenzia di advertising
Grazie al metodo digital_enabler®, è in grado di accompagnare le aziende attraverso le rapide trasformazioni innescate dagli ecosistemi digitali, con l’obiettivo dichiarato di contribuire in modo rilevante alla crescita del business. Alkemy aiuta le aziende ad evolversi, mettendosi in pari con tecnologie e nuovi comportamenti dei consumatori e al tempo stesso garantendo una corretta integrazione fra ambiti digitali e processi tradizionali. Ha raccolto intorno a sé le migliori competenze esistenti sul mercato, aggregando business di eccellenza nelle principali aree del digitale: Advisory, eCommerce, Creativity & brand strategy, Content, Social, UX & design, Digital transformation, Media & performance, Technology. All’interno del Management team sono riunite competenze tradizionali di marketing, comunicazione, strategia e processi di trasformazione, con il know-how specifico del mondo digitale. Con le sue partecipate SeoLab, BizUp e Alkemy Tech, Alkemy rappresenta oggi una realtà di quasi 300 professionisti e 40 milioni di fatturato di euro.
Leftloft
Studio di Visual design
Fondato a Milano nel 1997 da Andrea Bacaloni, Francesco Cavalli, Bruno Genovese e David Pasquali, è uno studio di progettazione indipendente in cui vengono fatte convergere idee, persone e abilità per sviluppare una visione più ampia del design, della cultura e della comunicazione. Nel 2009 ha aperto un ufficio a New York. Opera con un team di design, ciascuno specializzato in vari campi, dal branding al web design. Ha firmato progetti internazionali e nazionali, collaborando con alcune delle imprese e istituzioni più importanti in Italia, fra le quali FC Internazionale, Mondadori, Triennale di Milano, dOCUMENTA (3), Cassina, Colmar, Pirelli HangarBicocca, subito.it, Istanbul Biennali, RCS Corriere della Sera, Fondazione Feltrinelli, Sinistra Italiana, Castello di Rivoli, Expo 2015, Biennale di Venezia, Unione Europea, GS1 Italy, Loescher, Slowear. Alla studio fa capo anche Luft, un think tank per sviluppare il pensiero creativo e la produzione collaborativa, che opera principalmente nei territori di identità, ricerca, concept, strategia, art direction e narrazione.

Docenti di metodo

Ci sono conoscenze e abilità anche teoriche che non si imparano in corsa e richiedono un approfondimento ad hoc. Non si sa quando potranno servire, ma una cosa è certa: serviranno.
Gli studenti per questo motivo hanno durante i 10 mesi 200 ore di lezioni con i Docenti di metodo, le lezioni vengono distribuite durante i 10 mesi di Master.
Alcuni dei Docenti di metodo potrebbero essere sostituiti durante il Master, mantenendo il livello della Faculty invariato.

Giovanni Pelloso
Storico / Critico fotografico
Giornalista e critico di fotografia del Corriere della Sera per le pagine di ViviMilano, ha partecipato a progetti editoriali per Mondadori Portfolio – suo è lo scritto dedicato a Mario De Biasi, Giorgio Lotti e Angelo Cozzi –, Hachette e Canon Italia. Co-autore del Dizionario mondiale della fotografia(Rizzoli/Contrasto, 2002), collabora con i mensili NPhotography e Photo Professional ed è caporedattore della storica rivista Il Fotografo. Ha condotto workshop e seminari dedicati alla fotografia all’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, all’Istituto Italiano di Fotografia e all’agenzia Contrasto. I suoi interessi di ricerca si concentrano sulla prassi e sulla teoria della sociologia dei consumi e della pubblicità. Docente a contratto, dal 2005 svolge attività didattica e di ricerca presso la Facoltà di Scienze della comunicazione e dello spettacolo dell’Università IULM di Milano. Insegna fotografia al LAO dal 2013. È ricercatore associato dell’Acquario Civico di Milano.
Andrea Braccaloni
Graphic designer
Si è formato alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, dove ha conosciuto i suoi futuri soci. Nel 1997 ha fondato con Francesco Cavalli, Bruno Genovese e David Pasquali lo studio di design e comunicazione Leftloft, all’interno del quale svolge l’attività di Design director, Type designer ed esperto in analisi e strategia di comunicazione. Fra i progetti più rielvanti che ha seguito da vicino ci sono la progettazione di caratteri tipografici proprietari per Corriere della Sera, la segnaletica e la tipografia per lo Stadio San Siro di Milano, il rebranding di Moleskine, il rebranding di Oscar Mondadori e di subito.it, l’art direction e la comunicazione di Inter FC, nonché svariati prodotti editoriali, fra i quali il quotidiano sportivo Dieci, il Manifesto e il magazine Panorama First, ICON, Focus e Sette del Corriere della Sera. È socio professionista di Aiap, Beda, Atypl e TDC. Dal 2001, all’attività professionale ha affiancato quella dell’insegnamento al Politecnico di Milano, al CFP Bauer e allo IED di Milano.
Maki Gherzi
Regista
Nato nel 1972 a Monfalcone, ha studiato architettura a Genova. In questa città ha iniziato a collaborare in produzioni cinematografiche come tecnico del suono e luci sul set. Dopo il trasferimento a Milano, si è occupato di videoarte e ha cofondato con Stefano Boeri il collettivo multidisciplinare Multiplicity, che unisce l’esperienza della visual art alla progettazione urbana. Ha collaborato con la casa di produzione milanese Mercurio, firmando la regia di diversi spot. Fra le produzioni più recenti, ha all’attivo commercial per FCA, BPER, Yamaha, Ramazzotti, GDF Suez, ENI, Indesit, Vodafone, Feltrinelli e Morellato. È noto soprattutto per la sua attività nei video musicali. Dal 2004, ha realizzato video per Jovanotti, Tiziano Ferro, Rezophonic, Piero Pelù, Zucchero. Velvet, Negramaro, Gemelli Diversi, Nek, Subsonica, Planet Funk, Motel Connection. Nel 2006 ha vinto il Premio Video Clip Italiano con il video Incantevole dei Subsonica. Nel 2013 ha vinto il Premio Solinas con il soggetto per il lungometraggio Una buona ragione.
Gianluca Ferrauto
Coach
La sua carriera professionale gli ha permesso di fare esperienza in differenti aree di mercato, dalla comunicazione ai servizi finanziari. Ha sviluppato con successo il new business e allo stesso tempo ristrutturato reti commerciali e organizzazioni aziendali. Ha una particolare attitudine al pensiero strategico, al lavoro di gruppo, alla gestione e al rafforzamento del talento. E' uno specialista delle relazioni, agendo come "coach manager" per lo sviluppo e l’acquisizione della necessaria consapevolezza individuale. Ha ricoperto ruoli dirigenziali in importanti aziende italiane ed estere, da Direttore Commerciale in Mondadori Pubblicità, a Direttore Generale in Cemit Interactive Media, ha poi assunto il ruolo di Direttore Generale in Condé Nast e dopo alcuni anni nella consulenza è rientrato in azienda prima come Consigliere Delegato e quindi come Amministratore Delegato di Finservice del gruppo Cerved.
Davide Calluori
Digital artist
È nato a Siracusa nel 1978. Dopo la laurea in Arte al DAMS di Bologna, si è trasferito a Milano, dove ha conseguito il diploma in Graphic design all’Accademia di Comunicazione. Ha iniziato il percorso professionale in DLVBBDO come Art director. In un secondo tempo si è orientato verso la realizzazione e la produzione di immagini per la stampa, diventando responsabile del Reparto di postproduzione, 3D e illustrazione. All’inizio del 2016 ha fondato insieme a Daniele Tribi e Francesco Van Straten B612Studio, struttura che si occupa di illustrazione, 3D, postproduzione e fotografia. Ha firmato progetti per clienti come Yamaha, Freddy, Cam, Rolling Stone, Wall street Istitute, Che Banca!, Bayer, Telecom, Sky, Audi. Insegna ai corsi triennali e ai Master di Accademia di Comunicazione, e al Master di Design della Comunicazione di NABA. Suoi lavori sono presenti nelle edizioni 2012, 2014 e 2016 dell’Annual Award 200 Best Digital Artist Worldwide e dell’Annual Award 200 Best Illustrator Worldwide di Luerzer’s Archive.
Luca Barcellona
Designer / Calligrafo
Grafico e calligrafo, usa le lettere come componente principale delle sue creazioni. L’intento del suo lavoro è quello di far convivere la manualità di un’arte antica come la scrittura con i linguaggi e gli strumenti dell’era digitale. Nel 2003 ha fondato con Rae Martini e Marco Klefisch il collettivo Rebel Ink. Nel 2009, con il calligrafo Klaus Peter Schaffel, ha realizzatoper il Museo Nazionale di Zurigo la riproduzione fedele di un mappamondo di grandi dimensioni risalente al 1569, utilizzando la calligrafia con materiali originali (penna d’oca e inchiostri naturali). Fra i brand che hanno richiesto i suoi lettering ci sono Carhartt, Nike, Mondadori, Zoo York, Dolce&Gabbana, Sony BMG, Seat, Volvo, Universal, Eni. Insegna calligrafia presso l’Associazione Calligrafica Italiana e tiene workshop in varie città europee. Nel 2010 ha prodotto la linea di abbigliamento Luca Barcellona Gold Series. Recentemente ha pubblicato il suo primo libro monografico Take Your Pleasure Seriously edito da Lazy Dog press, casa editrice di cui è anche socio.

Aziende

In quasi trent’anni di attività, Raffles Group ha costruito una solida rete di partner che collaborano nei Corsi Triennali e nei Master. La reputazione delle aziende e la qualità delle relazioni sviluppate sono la garanzia di un incontro decisamente fertile fra i mondi education e business.

Adidas, Aigner, B&O – Bang & Olufsen, Boucheron, Brother, Bulgari, Burberry, C&A, Cartier, Chanel, Chloé, Design Business Chamber Singapore, Diesel, Dior, Dolce & Gabbana, Dunhill, Elle, Fendi, Fujifilm, Furniture Design Award Singapore, Giorgio Armani, H&M, Heinz, Hermes, Hogan, HP Technology, HSBC – Hong Kong and Shanghai Banking Corporation, IKEA, InterContinental Hotels & Resorts, Kohler, Lear Corporation, Lego, Li & Fung, L’Oréal, Louis Vuitton, LVMH, Mahogany, Max Mara, MediaCorp, Metro, Michael Kors, Microsoft, Nippon Paint, Nokia, Orchard Road Business Association, Pepsi, Philips, Prada, Puma, Ralph Lauren, Redworks, Richemont, Richmond, Rolex, Saatchi & Saatchi, Saint Laurent Paris, Samsung, Shiseido, Siemens, Singapore Furniture Industries Council, Singapore Jewellers Association, Sony Pictures, Standard Chartered, Textile & Fashion Federation, Tiffany & Co., Valentino, Versace, Y&R, Yves Saint Laurent.

Monday talk

Tutti i lunedì sera, alle 18.30 Raffles Milano invita gli studenti a incontrare un grande personaggio della scena del design, dello stile e della cultura del progetto. Ascoltare in presa diretta le storie e le idee che influenzano il mercato e fanno progredire i nostri mindset è un’opportunità di grande spessore, che va a integrare i programmi accademici. Ecco gli incontri del prossimo anno.

Ammissioni

Le richieste di ammissione possono essere inoltrate via mail (attraverso un form da compilare sul sito RM) oppure con contatto telefonico diretto con la segreteria. Al ricevimento dei documenti richiesti e di una lettera motivazionale redatta dal Candidato, la Direzione fissa la data per un un colloquio conoscitivo con il Course leader o con il College Director se necessario.

Ai candidati, se ritenuti idonei, viene inoltrata la risposta ufficiale di accettazione della richiesta di ammissione, che comunque resta non vincolante per il Candidato.

Documentazione di ammissione:
– curriculum vitae
– portfolio artistico e/o professionale
– lettera di motivazione
– piano degli studi precedente
– documentazione su corsi e workshop frequentati
– certificato di conoscenza della lingua inglese
– passaporto o carta d’identità per gli studenti italiani o cittadini EU-EFTA
– ricevuta del pagamento della tassa di ammissione di 100 euro.

I candidati potranno inviare la documentazione di ammissione all’indirizzo email: master@rm-modaedesign.it

Per richiedere maggiori informazioni, compilare il form “Richiesta info”.

Rette

A seguito della comunicazione ufficiale della Direzione sull’ammissibilità del Candidato, si può procedere alla fase di iscrizione. Tutti gli studenti in possesso dei requisiti – al momento della formalizzazione dell’iscrizione – devono versare la tassa d’iscrizione, alla quale deve essere integrata la retta annuale prima dell’inizio del corso.

L’importo può essere versato in un’unica soluzione, oppure in altre due rate dopo quella dell’iscrizione: la seconda entro l’inizio del Primo Semestre, la terza entro l’inizio del Secondo Semestre.

Per gli studenti internazionali è prevista la sola opzione di pagamento in un’unica rata al momento dell’iscrizione.

Studenti del’Unione Europea ed EFTA
Tassa di iscrizione: 3.000 euro
Retta di frequenza: 12.000 euro

Studenti extra Unione Europea
Tassa di iscrizione: 3.000 euro
Retta di frequenza: 16.000 euro

Tassa di ammissione
Per fare domanda di ammissione al Master, occorre versare una tassa di ammissione di 100 euro.

Borse di studio

RM mette a disposizione per ogni Anno Accademico rilevante numero di Borse di Studio internazionali.

Per garantire l’accesso agevolato a talenti italiani e internazionali.

Le Borse vengono annunciate sul sito istituzionale di RM con almeno 6 mesi di anticipo rispetto all’attivazione dei Master di Novembre e Febbraio.

Richiedi Info
Richiedi Ammissione